BLOG

CATEGORIA

23/04/2018
Per il secondo anno consecutivo, 101CAFFE’ è stato il “coffee corner” del Fuorisalone, l’insieme di  eventi nel mondo del design, organizzati parallelamente al Salone Internazionale del Mobile di Milano, dal 17 al 22 aprile.

Il Fuorisalone nasce spontaneamente nei primi anni '80 grazie ad alcune aziende nel settore dell'arredamento e del design industriale. Nel tempo, Salone e Fuorisalone sono diventati un momento di rilevanza internazionale definendo la Milano Design Week, l’appuntamento più importante al mondo per “design addicted”, che attira appassionati e celebrità da tutti i continenti.

Presso gli spazi di Archiproducts, di cui 101CAFFE’ è partner tecnico, l’area caffè è stata per tutta la settimana un crocevia ed un punto di incontro per e visitatori: con le sue miscele esclusive, 101CAFFE’ ha rappresentato, in perfetta sintonia con il mood dell’evento, la creatività italiana e tutta la qualità di un prodotto artigianale made in Italy, amato ed ambìto in tutto il mondo.

Centinaia di migliaia di visitatori dai cinque continenti  hanno preso parte alla Milano Design Week con grande coinvolgimento: la splendida palazzina di Archiproducts, in zona Tortona a Milano, cuore pulsante del design, della moda e del business milanese, ha visto un costante flusso di persone:  appassionati, grandi nomi del settore e semplici curiosi, tutti con un comun denominatore: l’amore per una città in grande fermento, in continuo movimento, che offre bellezza ed innovazione in ogni àmbito, che incontra il gusto degli addetti ai lavori e della gente comune. 

E quando si parla di gusto, 101CAFFE’ coglie le opportunità di farsi portavoce su larga scala dei suoi principali valori: artigianalità e progresso, creatività e tradizione, materializzati per l’occasione in migliaia di tazzine di caffè espresso, con la loro storia e la cultura da assaporare ad ogni sorso.

Una fusione già proposta nell’edizione del Fuorisalone 2017 e che ha riscontrato grande successo a livello internazionale: perchè anche grazie a 101CAFFE’, iai suoi prodotti ed ai suoi negozi, l’Italia fa scuola.
 
23/04/2018
La Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore si celebra il 23 aprile, in Italia e all’estero, sotto il patrocinio dell’Unesco.
Nasce come tributo ai libri e ai agli autori, incoraggiando tutti, e in particolar modo i giovani, a riscoprire il piacere di leggere e mostrare un rinnovato rispetto per questo ambito culturale oggi poco considerato.

La prima edizione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto D’Autore si è svolta nel 1996 e, da allora, viene celebrata ogni anno con eventi e manifestazioni di vario tipo, in tutto il mondo.

Ogni anno, l’UNESCO e le organizzazioni internazionali che rappresentano i tre principali settori dell’industria del libro ( editori, librai e biblioteche) stabiliscono quale sarà la capitale mondiale del libro per la durata di un anno, a partire dal 23 aprile.

Tra i numerosi eventi organizzati per questa giornata, in tutto il mondo, segnaliamo la “Book Night”, un evento organizzato tra la notte del 22 e 23 aprile in cui alcuni volontari, in Inghilterra e in America, distribuiscono migliaia di libri a persone che, per i motivi più diversi, non ne  possiedono o non possono accedere ad essi.

Noi di 101CAFFE’ condividiamo appieno queste iniziative e i valori che vengono veicolati...e vi invitiamo a fermarvi un momento, prendere un buon libro e accompagnarlo con uno dei nostri caffè delle migliori torrefazioni regionali!
 
23/04/2018
101CAFFE’ Signy ha pensato ad una promozione speciale per tutti i suoi clienti: 100 capsule di Leggero per la tua macchina Nespresso a 29 chf! Hai tempo fino al 30/05 per approfittarne!
Ti aspettiamo da 101CAFFE' Signy, dove puoi trovare caffè delle migliori torrefazioni artigianali italiane, in cialde, capsule, grani e macinati ma anche tè, tisane, orzo, ginseng, cioccolate e tante bevande esclusive e golose per la tua macchina da caffè.
13/04/2018
Pontedera è senza dubbio una cittadina in grande trasformazione grazie a piani di riqualificazione molto importanti, che vedono in un futuro molto vicino la creazione di nuovi spazi per uffici, negozi e persino per il museo del caffè! Un’ottima “piazza” quindi per il nuovo punto vendita 101CAFFE’, in apertura sabato 14 aprile e guidato dall’amabile Sonia.

Da tempo sognava un’attività tutta sua, e finalmente il sogno è diventato realtà. In compagnia del tutor della sede centrale, Sonia taglierà il nastro sin dal mattino, invitando tutti a brindare insieme a lei a suon di tazzine.

Caffè dalle migliori torrefazioni artigianali regionali, miscele per ogni gusto, bevande per i golosi, come cioccolate, minicappuccini, mokaccini ed il mitico Nocciolino, ma anche bevande per i salutisti, come l’orzo biologico, il caffè verde, la cicoria… La gamma di prodotti di 101CAFFE’ è vastissima, è adatta ad ogni stagione e per ogni circostanza: la quotidianità e le occasioni speciali, i momenti in beata solitudine e quelli conviviali.. Per questo da 101CAFFE’ è impossibile uscire a mani vuote: che tu sia di caffè oppure no, in negozio c’è qualcosa di speciale anche per te.

Sonia ti aspetta nel suo punto vendita 101CAFFE’ a partire da sabato 14 aprile, in via Roma al 41, a Pontedera! Non mancare!
11/04/2018
Se stai pensando di aprire un negozio di cialde di caffè ma non sai ancora come fare, sappiamo come aiutarti! Leggi il nostro articolo e potrai scoprire qual è il modello di business migliore, l’iter da seguire, cosa ti serve e, più in generale come aprire il tuo primo negozio di cialde e capsule di caffè.

Requisiti per aprire un negozio di cialde e capsule di caffè

Innanzitutto devi assicurarti se nel tuo comune viene richiesta una specifica autorizzazione.  Oltre a questo, ovviamente, hai anche bisogno della Partita IVA (ditta individuale o società, a seconda dei casi), devi iscriverti alla Camera di Commercio e segnalare al comune la data di inizio attività.
Tutti questi passaggi burocratici  puoi farli da solo, oppure puoi rivolgerti ad un commercialista se vuoi essere sicuro di non commettere errori (e questa è, secondo noi, la via più semplice se si vuol stare tranquilli). Per quanto riguarda l’individuazione del locale, invece, è bene farsi affiancare da un esperto.

Cosa ti aspetta dopo l'apertura?

Il mondo del caffè è un settore in crescita, l’espresso è una bevanda sempre più amata in tutto il mondo. Con il giusto impegno, dedizione, aggiornamento, sacrificio, come per tutti gli altri lavori, se si lavora bene, i risultati non tarderanno ad arrivare e le ricompense saranno grandi. Sotto ogni punto di vista.

La vendita di cialde e capsule di caffè rappresenta, nel nostro Paese, un business di sicuro successo, almeno a giudicare dai dati relativi ai consumi di questo prodotto: in media, infatti, ogni italiano consuma qualcosa come sei chili di caffè all’anno, il che ci colloca nella Top 5 di tutta Europa. 
Se poi ci concentriamo sul caffè porzionato (cialde e capsule), oltre ad essere un mercato florido, sta vivendo una rapida crescita. Possiamo quindi dire che aprire un negozio di cialde di caffè è un’attività che richiede impegno e dedizione ma può regalare grandi soddisfazioni.

Qual è la soluzione più semplice?

Finora abbiamo visto quali sono i requisiti e cosa aspettarsi da un’attività di questo tipo ma, una risposta completa alla domanda “come aprire un negozio di cialde di caffè” non può tralasciare sviluppo e crescita del punto vendita. 

Due parole che racchiudono tantissime attività che puoi affrontare da solo o con il supporto di chi ha già accumulato esperienza, come ad esempio nel caso del Franchising. Il franchising è una forma commerciale di collaborazione continuativa tra franchisor ed affiliato (o franchisee) dove il titolare di un singolo punto vendita può contare su una struttura solida ed una formula collaudata.

L’affiliato, rispetto a chi si fa carico di tutto,  può contare su molti vantaggi:
  • rischio d’impresa ridotto, perché avere alle spalle un modello collaudato che ha già risolto la maggior parte delle problematiche è un valore aggiunto altissimo; 
  • costi di acquisto inferiori, le condizioni che si possono ottenere tramite casa madre sono nettamente migliori rispetto a quelle che un business individuale può “strappare” a qualsiasi fornitore;
  • promozione pubblicitaria: diffondere e propagandare un’attività in autonomia è sicuramente più complicato e costoso  rispetto a quando si fa parte di una rete in franchising strutturata anche in tal senso.
  • know-how: questo è il grande valore che il franchisor  mette a disposizione del franchisee, derivante dagli studi sul campo e dall’esperienza accumulati sia con i propri punti diretti che con le tante apertura in franchising. Questo va a favore del successo dell’affiliato
  • corsi di formazione e aggiornamento costanti semplificano la gestione di un negozio sotto tutti i punti di vista e sono fondamentali per la crescita di ogni singolo punto vendita.
Se hai letto fino a questo punto adesso sai cosa ti serve per aprire un negozio di successo di cialde e capsule di caffè ed hai anche le idee più chiare su quale strada seguire. Soprattutto come sfruttare l’esperienza e il supporto di un marchio in franchising consolidato negli anni: vuoi saperne di più? Lascia i tuoi dati per essere ricontattato a questo link.
04/04/2018
La Giornata mondiale dello sport per lo sviluppo e la pace è stata proclamata il 23 agosto 2013 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite e viene celebrata ogni anno il 6 aprile, la data di apertura dei Giochi Olimpici moderni ad Atene nel 1896.

Considerate come la più antica competizione sportiva, le Olimpiadi, si pongono l’obiettivo di unire i popoli sul campo dello sport andando oltre le divisioni politiche, culturali e religiose.

Dal 1896, i Giochi Olimpici vengono organizzati con cadenza quadriennale, di volta in volta, in una nazione diversa.

L’obiettivo della Giornata mondiale dello sport per lo sviluppo e la pace è quello di attribuire allo sport il giusto valore, riconoscendo l’impatto positivo che può avere nella promozione dei diritti umani e dello sviluppo economico e sociale, favorendo un clima di tolleranza e comprensione.

I valori intrinseci dello sport, quali il lavoro di squadra, la lealtà, la disciplina, il rispetto per l’avversario e per le regole del gioco possono essere “sfruttati” per trasporre tali insegnamenti nella vita quotidiana, promuovendo la coesione sociale e la convivenza pacifica.

E’ un po’ come quando ci si siede ad un tavolo, davanti ad una fumante tazzina di caffè: è un’occasione in cui le differenze culturali non hanno alcun ruolo, dando  spazio al gusto di un buon espresso in un momento di relax in buona compagnia.
101CAFFE’ crede in questi valori e lo dimostra grazie ai suoi affiliati che, negli anni, si sono fatti promotori e sponsor di eventi sportivi locali e nazionali… come testimoniano le foto raccolte e che volentieri condividiamo.
 
30/03/2018
Un classico della pasticceria toscana in versione 100% piemontese, con nocciole Tonde gentili delle Langhe e caffè amaro.
 
Ingredienti:
- 250 g di farina
- 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
- 1 cucchiaio di caffè in polvere 100% Arabica
- 220 g di zucchero semolato
- 1 cucchiaino di lievito vanigliato
- 2 uova intere
- 100 g di nocciole Tonde gentili delle Langhe
 
Procedimento:
Accendi il forno a 180°C. Nella ciotola del mixer, amalgama bene farina, cacao amaro, caffè in polvere, zucchero e lievito, quindi aggiungi le uova e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungi le nocciole e mescola ancora delicatamente.
 
Su un piano da lavoro infarinato con del cacao, lavora l’impasto fino a formare due o tre filoni larghi 3-4 cm. Prendi una placca da forno ampia, appoggiali su della carta da forno e inforna per circa 25 minuti.
 
Sforna i filoncini e lasciali raffreddare 5 minuti. Poi, tenendoli con un panno con una mano, tagliali con un coltello a fette di circa 1 cm. Disponi le fette sulla carta da forno, ben distanziate fra loro, poi con un matterello appiattiscile ancora un po’ per renderle uniformi.
 
Rimetti sulla teglia la carta da forno con i biscotti e infornali 5 minuti. Lasciali raffreddare prima di servirli.

 
30/03/2018
Il caffè sorprende e conquista anche in ricette salate come risotti e pasta fresca. In questi tagliolini, la dolcezza dei gamberetti si sposa al gusto deciso del caffè, mentre lo zenzero rinfresca il piatto, rendendolo piacevole e adatto anche a giornate di festa. Scopri come prepararli.
 
Ingredienti per la pasta fresca al caffè (per 4 persone):
- 200 g di farina 00
- 200 g di farina di semola
- 1 uovo
- 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
- 1 pizzico di sale
- 1 tazzina di caffè
 
Ingredienti per il condimento:
- olio extra vergine di oliva
- 2 cm di radice di zenzero
- 1 spicchio di aglio
- 600 g di gamberi rosa da pulire
- 1 bicchierino di brandy
- sale
 
Procedimento:
Mescola la farina 00 e la farina di semola su una superficie di lavoro, meglio in legno, e forma una fontana con un buco ampio e profondo nel mezzo. Lì rompi l’uovo, aggiungi l’olio ed il sale. Comincia pian piano con una forchetta ad amalgamare uova e farina, versando di tanto in tanto anche il caffè. Quando la consistenza è briciolosa, impasta con le mani aggiungendo, se necessario, un cucchiaio di acqua fredda o un pizzico in più di farina.
Quando l’impasto sarà liscio, vellutato e non più appiccicoso, avvolgilo nella pellicola trasparente e lascialo riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
 
Dopo i 30 minuti di riposo, stendi la sfoglia. Con la macchina a mano o elettrica, o con il matterello, fai delle sfoglie il più possibile sottili, larghe e regolari. Lasciale asciugare una decina di minuti sul tavolo e spolverale di farina di semola.
 
Usando sempre la macchina per stendere la pasta, taglia le sfoglie in tagliolini.
Spolverali di farina di semola e forma tanti nidi, pronti per essere cotti in acqua bollente salata per pochissimi minuti.
 
Quando i tagliolini sono pronti, metti a bollire l’acqua della pasta e nel frattempo prepara i gamberetti. Sgusciali e sciacquali, lasciandone una decina interi per decorazione.
 
Scalda in una padella l’olio con lo zenzero grattugiato e l’aglio tritato finemente. Quando lo zenzero comincia a sfrigolare, aggiungi i gamberetti, sia quelli sgusciati che quelli rimasti interi, aspetta che diventino di colore rosa chiaro, e sfumali con il brandy. Quando il brandy è completamente sfumato, toglili dal fuoco.
 
Cuoci i tagliolini per circa un minuto, scolali senza asciugarli del tutto e versali in padella.
Fai saltare a fuoco vivace i gamberetti con la pasta per qualche minuto, in modo che si insaporiscano, e servili subito decorandoli con i gamberetti interi.
 
30/03/2018
Il Filetto di maiale in crosta di zucchero e caffè è un piatto veloce ma di grandissimo effetto, che stupisce per gusto e semplicità di esecuzione. Una volta messa in forno la carne, cosparsa di zucchero e caffè, non ti resta che preparare le salse di accompagnamento frullando lamponi e peperoni.

Ingredienti:
- peperoni gialli
- filetto di maiale
- olio
- sale
- pepe
- zucchero
- caffè
- lamponi
- aceto
- zucchero
 
Procedimento:
Lava bene i peperoni e infornali per 25 minuti a 180°C.

Pulisci il filetto dal grasso in eccesso e dal tessuto connettivo. Condiscilo con abbondante olio, sale e pepe. Mescola zucchero e caffè e cospargi il filetto con la miscela ottenuta, facendola aderire bene alla superficie della carne.

Inforna il filetto con i peperoni e cuocilo per 20 minuti, sempre a 180°C, finché la carne non sarà rosa all’interno.

Frulla i lamponi con un cucchiaino di aceto e uno di zucchero. Tienili da parte.

Rimuovi i peperoni dal forno, spelali e frullali con poco olio, sale e pepe.

Rimuovi il filetto di maiale dal forno e taglialo a fette. Servilo con la crema di peperoni alla base e la salsa ai lamponi sopra.
 
30/03/2018
La Fluffosa vegana al caffè è una versione 100% vegetale della torta Fluffosa, meglio conosciuta come Chiffon Cake. Il suo gusto deciso, unito alla semplicità della ricetta, la rende perfetta per un pensiero speciale… Per sorprendere con una nuvola che ha il colore e l’aroma del buon caffè.

Ingredienti per 8 persone:
- 350 ml di caffè bollente
- 30 g di farina di semi di lino
- 150 g zucchero integrale
- 320 g di farina
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- 120 g di olio di semi
- 5 cucchiai di acqua bollente
- chicchi di caffè ricoperti di cioccolato q.b.

Preparazione:
Versa la farina di semi di lino nel caffè bollente, mescola con una frusta e metti da parte.


Unisci in un'altra ciotola la farina, il lievito ed il bicarbonato. Versa lo zucchero nel composto di caffè e semi di lino e mescola bene per farlo sciogliere.

Aggiungi l'olio e mescola ancora.

Usando un setaccio, aggiungi ora agli ingredienti liquidi la farina con i lieviti. Continua a mescolare con la frusta per ottenere un impasto liscio.

Aggiungi l'acqua calda e mescola, poi versa l'impasto in uno stampo di alluminio a ciambella di 18 cm di diametro, leggermente unto con olio e infarinato.

Cuoci in forno già caldo a 170°C per un'ora e 20 minuti. Lascia raffreddare nello stampo prima di sformarla.
 
Ora decora la tua torta con dei chicchi di caffè ricoperti di cioccolato.